Sulle tracce del Coyote e della Cornacchia…

Alla scoperta del “Coyote’s Mentoring” cioè l’arte di stimolare e attivare l’abilità di conoscere e imparare in ogni individuo.
Questa serie di 4 weekend è una fantastica introduzione ai principi fondamentali del nostro approccio fondato sulla connessione profonda con la natura, l’esperienza diretta e il senso di comunità.
Non ci limiteremo a darvi gli strumenti pratici per guidare bambini ed adulti in esperienze IN natura, vi proponiamo un diverso modo di essere CON la natura, che nutre lo spirito e approfondisce, o dà inizio, ad un percorso personale, e magari professionale, di re-integrazione con la natura. La natura per noi non è strumento o luogo “fuori” dove andare a fare qualcosa, è amica e mentore attenta e preziosa che ci invita ad essere noi stessi, presenti e a lasciarci coinvolgere.

Attraverso l’uso ampliato di tutti i nostri sensi impareremo come risvegliare la nostra sensibilità a questi continui inviti e come integrarli nelle situazioni cogliendo in questo modo opportunità creative ed educative preziose e uniche.
Abbiamo creato un percorso pensando ad educatori, insegnanti, genitori e tutti coloro che sono appassionati e desiderano arricchire il proprio repertorio di strumenti non solo “educativi” ma anche di supporto alla crescita umana in tutti i suoi aspetti. Il tempo trascorso insieme servirà ad acquisire gli elementi fondamentali per creare significative esperienze di apprendimento con la natura che coltivino al tempo stesso una profonda connessione con se stessi- la natura- gli altri per tutti i partecipanti, inclusi noi!

Questo percorso si fonda su una combinazione di studi e lunghe esperienze fatte alla Wilderness Awareness School e alla Tracker School, ad Hawthorn Farm, con l’8Schields Institute, come facilitatori negli “Art of Mentoring”, e al nostro modo personale di integrarle, praticarle e coltivarle nella vita quotidiana con bambini ed adulti. Il nostro approccio che in Italia trova punti di incontro e talvolta sovrapposizioni nell’educazione esperienziale, nella pedagogia dell’invisibile, la pedagogia maieutica, la pedagogia del bosco, nella biofilia, nei bagni in foresta, e integra le conoscenze di neurobiologia, antropologia, regolazione emozionale, abilità primitive, l’arte di raccontare storie, di stare insieme e di risolvere conflitti di comunicare in maniera pro-positiva e molto altro, riconosce che coltivare una connessione ricca e sana con se stessi, gli altri e l’ambiente in cui viviamo promuove e sostiene l’emergere della gioia e di un profondo significato di vita, che poi traspirano in ogni attività, rendendola un po’ “magica”!
Noi continuiamo quotidianamente a formarci, farci sorprendere e ri-scoprire l’incredibile potenza della connessione profonda con la natura e del senso di comunità, e vi invitiamo a farlo un pochino
insieme a noi.

Ci incontriamo in un gruppo di 6 massimo 12 partecipanti, per 4 weekend in presenza intervallati da 4 incontri online di circa 2 ore.

12-13 Marzo (online 27 Marzo) Cancellata per imprevisto

09-10 Aprile (online 24 Aprile, 17:30-19:30)
07-08 Maggio (online 22 Maggio, 17:30-19:30)
04-05 Giugno (online 19 Giugno, 17:30-19:30)
02-03 Luglio (online 17 Luglio, 17:30-19:30)

Ogni fine settimana è un prerequisito per quello successivo e comprende attività da sabato mattina (inizio ore 10:00) fino a domenica sera (fine ore 16:00).

Contributo spese: 150 euro per weekend a persona, pasti inclusi e possibilità di campeggio con tenda propria (Se sei profondamente interessato e l’unico motivo per cui non riesci a partecipare è il
contributo contattaci e vediamo se possiamo trovare una soluzione insieme).

Info e contatti: 351 9396924

esperienze@radicivolanti.it –

www. radicivolanti.it/esperienze

Chi siamo

Chiara Cerli. Sono italiana di Civiasco, e sono ritornata tra le montagne di casa dopo diverse avventure.

Ho seguito un percorso scientifico con una laurea in Scienze Forestali ed Ambientali, un dottorato di Ricerca in Scienza del Suolo e una decina di anni di esperienze all’estero in campo universitario (ricerca, insegnamento, gestione di laboratori) sempre accompagnate e nutrite dalla passione per il massaggio, il chi-kung, le pratiche di guarigione tradizionali, la permacultura e la connessione profonda con la natura. Nel 2017 mi immergo nei programmi intensivi alla Wilderness Awareness School (Washington, USA) dove incontro Martin, con cui decidiamo di cominciare un nuovo cammino insieme.
Martin Vachon.

Sono canadese di Québec, madrelingua francese e inglese, sono laureato iningegneria fisica e ho 2 figlie di 21 e 18 anni. Ho lavorato 20 anni come ingegnere dei sistemi informatici ed ho, allo stesso tempo, 10 anni di pratica dell’educazione outdoor esperienziale con
adulti e bambini di diverse età negli scout, in “Les Primitifs” (Québec, Canada), e alla “Tracker School” (New Jersey, USA). Prima di sposarmi e trasferirmi in Italia nel 2019, mi sono ulteriormente specializzato nelle metodologie dell’educazione outdoor e della connessione profonda con la natura grazie a due anni residenziali di esperienza intensiva alla Wilderness Awareness School (Washington, USA) una scuola che fa outdoor education con adulti e bambini da più di 35 anni.
Insieme abbiamo deciso di iniziare una vita semplice e ricca di significato proprio in Valsesia, dove con preziosi amici abbiamo fondato un’associazione di promozione sociale ed abbiamo
iniziato i progetti di supporto all’educazione parentale con attività esperienziali all’aperto, che ci permettono di vivere nella quotidianità tutto quello che ci appassiona e nutre le nostre curiosità.